mercoledì 23 agosto 2006

Imbarazzante insonnia

Perchè l'hai fatto? Mi era chiaro, abbastanza chiaro, fino al punto in cui dici di amarmi ancora. Li' perdo il filo e il senno insieme. E mi raggomitolo come in un labirinto. Vorrei essere Teseo, ma sono (M)Arianna, anche per ovvi motivi anagrafici. Le persono che si amano scelgono di stare insieme, non scelgono di separarsi.
Penso ai week end trascorsi lontani. Penso alle serate che hai passato con le varie coppie. E capisco che ne hai risentito, ne hai sofferto e hai deciso.
Forse non sai mai dovuta partire per NY. Forse è stata la goccia che ha fatto tracimare il vaso. O forse no. Sarebbe bastato anche meno.

Che domanda stupida quella del "ce l'hai un altro?"
Sei il mio grande amore da quando ho 16 anni. Devo forse aggiungere altro? Cosa cambierebbe sapere che ho troieggiato in giro negli ultimi 4 anni? Dovresti sapere che non è così. Voglio che tu sia sicuro di me, a prescindere da questo dubbio e da dove l'hai pescato fuori.
Ti ho dato gli anni migliori della mia vita, ho investito tutto quello che potevo in questa storia. Ora mi ritrovo al bivio: scegliere tra il nostro futuro e il mio futuro. E mi chiedo, se prendessi una decisione inaspettata, saresti tu ancora più inaspettato nel rifiutarla?
Mai sottovalutare una donna innamorata.

2 commenti:

Scrittore Potenziale ha detto...

Arianna del LAbirinto non fare cazzate ti prego! Citando Manuale D'Amore: tu sei come quelle donne che invece di guardare avanti scelgono di fare un passo indietro...
Lo so che dopo l'incontro col Minotauro [Però le corna lui le metteva ad altre...] Teseo sembra un bel Patatino, ma sto Teseo della merda vuole che tu rimanga nel Labirinto, nn vuole tirarti fuori. Ne abbiamo già parlato: cosa c'è x te nel labirinto? Giusto la TELA, ovvero: fare la calzetta. No no no, non è pane x la Arianna che conosco io.
Concludo dicendoti: aiutami. Gia il primo giorno a Milano e aspiro al suicidio. Vieni in mio soccorso!

Scrittore con l'ispirazione Bloccata

Semplice ha detto...

Oh scrittore! Fuori dal labirinto c'è tanto, dentro la calzetta, hai proprio ragione.
Il rientro a Milano, per aiutarti e emanciparmi a mia volta (ora serve a me), è imminente. Non disperare!