mercoledì 13 settembre 2006

Riflessioni postume

Le donne sono tutte masochiste. La vocazione dell'infermierina che risiede in ognuna è innegabile e cosa dire sulla dedizione con la quale ci appassioniamo agli uomini più improbabili e problematici?
Ci piace soffrire, ci piacciono gli uomini che ci fanno soffrire. Ci piace anche essere umiliate e offese.
Vorremmo un galantuomo al nostro fianco solo nei momenti di solitudine, vorremmo il cavaliere azzurro solo sulla carta. Il baciamano è superato, le rose e i violini sono stati dimenticati, resta la natura umana maschiole nuda e cruda per quello che è.
Rimane l'uomo grezzo e rozzo. Quello che, sotto sotto, ne siamo sicure, rivelerà un cuore tenero. Quello che, sotto la scorza da burbero, si rivelerà un coccolone. Uno che sì, ti tradisce, ma che importa se torna sempre da te.
Chi offre di più?

6 commenti:

Complicata ha detto...

non mi piace questo post, mi sento stranamente coinvolta

Giggimassi ha detto...

esiste pure il caso contrario: l'azzerbinamento maschile nei confronti della donna che "se ne fa di tutti i colori" (battutaccia)

Semplice ha detto...

Dove sono gli uomini zerbino? Trovameli, ti prego! Non penso riuscirei a resistere con un piccolo servetto, ma perchè non provare, perchè non provare a provare?

Giggimassi ha detto...

uhm, in effetti non sono molti...però esistono, li ha cantati anche Elio e le storie tese

Complicata ha detto...

cara ti amo, mi senti confusa, cara ti amo, devo stare un po' da sola..

tra due fuochi ha detto...

e se dovesse tornare nel momento sbagliato?